Cerco - Offro

10.05.2010

Associazione Mondo Donna cerca volontari per le strutture di accoglienza mamma-bambino: Centro Merlani seconda accoglienza per donne immigrate e minori, Pensionato Sociale gestito in A.t.i. con la Casa delle donne per non subire violenza , struttura d'emergenza  per donne con minori,  in grave situazione di disagio abitativo, economico, psicologico e sociale.Casa dell’Agave tra le attività previste dallo SPRAR (Servizio Protezione Richiedenti Rifugio e Asilo) ospita donne in gravidanza, sole e/o con figli, richiedenti asilo e rifugiate,Casa Paleotto per nuclei in attesa d’individuare alloggi a prezzi calmierati. Mondo Donna gestisce da oltre dieci anni strutture di accoglienza per donne con minori con una specificità nel settore dell'immigrazione: ospiti sono donne sole o con figli in situazioni di difficoltà socio-economiche, richiedenti asilo e rifugiate. Nelle strutture le utenti aderiscono ad un progetto educativo personalizzato elaborato dai servizi sociali territoriali e dall’èquipe educativa, volto ad una completa autonomia e all’integrazione con il territorio circostante attraverso: la tutela dei minori e l'inserimento presso le strutture scolastiche, la ricerca di un occupazione e l'inserimento lavorativo delle ospiti utilizzando strumenti quali percorsi di formazione professionale, borse lavoro e stage, la ricerca di un alloggio, il sostegno psicologico e il rafforzamento delle capacità genitoriali. Per maggiori informazioni visitate il sito www.mondodonna-onlus.it o contattate la segreteria al numero 051/230159 e-mail info@mondodonna-onlus.it

05.05.2010

L'associazione Ai.Bi cerca volontari per combattere l'abbandono minorile Il lavoro prezioso che ogni volontario può offrire per aiutare i minori fuori famiglia è al centro dello spot realizzato dall'associazione Ai.Bi e girato dall'agenzia Freedom Comunicazioni nell'ambito di una nuova campagna di reclutamento volontari. L'obiettivo è innazitutto quello di trovare persone disponibili a partecipare in prima persona alle attività dell'associazione ma anche di sensibilizzare la cittadinanza su un tema, quello dell'abbandono minorile, che rappresenta un'emergenza silenziosa perchè non riesce a fare clamore come calamità naturali o guerre. Eppure, nonostante la noncuranza dell'opinione pubblica, le dimensioni del fenomeno sono davvero allarmanti: sono infatti 145 milioni i minori nel mondo che vivono fuori dalla famiglia. Sono tanti i modi per dare un contributo concreto ad Ai.Bi. nell’impegno contro l’abbandono minorile. Non servono particolari competenze professionali, occorre entusiasmo e generosità. E’ possibile lavorare a supporto delle attività di ufficio delle sedi italiane di Ai.Bi., partecipare alle attività di sensibilizzazione e raccolta fondi, portare il progetto “Bambini in Comune” nella propria città, diventare un attivista web. Un aiuto fondamentale per diffondere la cultura dell'Accoglienza e far conoscere la realtà dell'Infanzia abbandonata. Per maggiori informazioni su come diventare volontario Ai.Bi è possibile visitare la pagina www.aibi.it/ita/diventa-volontario oppure contattare la sede di Bologna  al numero 051/33.06.39 o, tramite mail, a bologna@aibi.it.